Partecipare al Terre di Canossa è stata ancora una volta una bella esperienza.

Come l’ultima edizione cui ho partecipato, l’ospitalità durante tutta la gara è uno degli aspetti che la contraddistingue da tutte le altre: i paesaggi che abbiamo potuto ammirare, la neve affrontata durante alcune prove e tutte le meravigliose attrazioni iconiche lungo tutto il percorso.

Per quanto riguarda la gara, è stata molto competitiva. Arrivare primi sconfiggendo un grande equipaggio come Andrea Vesco e Andrea Guerini è stato difficile ed il risultato inaspettato fino alla fine.

La vittoria era incerta fino alla cerimonia di premiazione conclusiva. Questo dimostra che è stata una grande competizione.

Un evento a cui tornare.

A presto!

Juan Tonconogy